VISIONE

Non sempre è possibile disporre di una fornitura di energia elettrica dalla presa di corrente, e questo vale particolarmente per i luoghi remoti e le applicazioni mobili.  Ma anche nel caso della mobilità elettrica vi sono molti luoghi in cui i punti di ricarica sono difficili da trovare.


In molti casi dipendiamo da sistemi di stoccaggio dell’energia, che vengono caricati presumibilmente a basso costo utilizzando fonti rinnovabili (solare, eolico) con emissioni ridotte di CO2. Succede però che questi sistemi si scarichino. A causa dei costi associati e dei livelli di CO2 rilasciati durante la produzione, un sovradimensionamento nei confronti delle fonti rinnovabili non è sostenibile.

Anche nella mobilità elettrica si cerca di contrastare la mancanza di autonomia con pacchi batteria sempre più grandi, nonostante il fatto che un progetto ragionevole basato su un motore dalla potenza adeguata e una batteria di buone dimensioni in combinazione con un sistema ibrido non eccessivamente costoso comporterebbe minori emissioni di CO2.


MOTTO: "Non vivere di prestiti!"

Una soluzione di utilizzo specifica deve essere progettata in modo ottimale, tenendo conto delle condizioni limite locali.